Pescara è una delle città con la più alta densità di nuotatori in Italia e, quando abbiamo iniziato il nostro viaggio, ci chiedevamo: “Perché nessuno arriva mai a competere ad alti livelli?”.
Anche per questo abbiamo creduto da subito che attraverso le giuste scelte, con un’ottima organizzazione, affiancando ad investimenti importanti passione e lavoro quotidiano, si potessero raggiungere risultati sorprendenti per una realtà provinciale. Era l’anno 2014…ed avevamo ragione!
Nel nuoto abbiamo partecipato ad oltre 180 competizioni vincendo 3 ori, 4 argenti e 8 bronzi nelle gare individuali e a staffetta ai Campionati Italiani che si svolgono ogni anno a Riccione e Roma, fino a conquistare, nel 2017, il 3° posto come squadra juniores maschile. Abbiamo organizzato diversi stage con il campione olimpico Massimiliano Rosolino, con il campione e telecronista Rai Luca Sacchi e, ancora, con Luca Dotto, plurimedagliato atleta della nazionale, anche lui medaglia olimpica. Senza dimenticare i traguardi raggiunti a livello regionale sia nella categoria Esordienti che nella categoria Assoluti e a livello nazionale, fino alla conquista di due record italiani di categoria R1 nei 50 e 100 stile libero.
Nel triathlon abbiamo partecipato a più di 150 gare, vincendo svariati Titoli Italiani U23 tra cui il 1° posto nel Campionato Italiano U23 di Duathlon nel 2018 e il Campionato U23 di Triathlon Sprint nel 2019, raggiungendo le prime posizioni anche nel Campionato di Triathlon Olimpico U23 e nell’Assoluto Olimpico Elite. Il podio è stato conquistato anche nel Campionato Italiano Assoluto di Aquathlon 2018 e nei Circuiti Grand Prix 2018 e 2019, raggiungendo il massimo livello delle competizioni in Italia. The Hurricane si è contraddistinta anche nelle competizioni a Staffetta 2+2 e nei Campionati Italiani di Triathlon Medio a squadre e di categoria, vincendo svariati titoli AgeGroup. Da non dimenticare, infine, i successi all’estero nelle 5 gare ETU Cup e la convocazione nella Rappresentativa Nazionale nel Giochi del Mediterraneo 2018.
Non è stato semplice. In questa estate all’insegna dello sport, caratterizzata dai successi che l’Italia sta conseguendo nel mondo, la delusione per ciò che poteva essere ma non è stato è grande perché a far da contraltare alle “grandi feste” per celebrare i nostri Campioni c’è il totale abbandono cui sono lasciati gli “sport minori” nelle realtà locali. Continuare a competere ad alti livelli senza strutture per allenarsi, senza il sostegno e neppure l’ascolto di alcun referente a livello politico né federale, è diventato insostenibile. Troppo spesso abbiamo dovuto fare i conti con scelte egoistiche ed interessi personali che sono stati anteposti all’interesse generale del gruppo squadra. Purtroppo, per portare avanti un progetto ambizioso come il nostro, non bastano i tanti investimenti che pure abbiamo messo in campo ma serve che Istituzioni e Persone remino dalla stessa parte, sostenendo una società capace di coinvolgere tantissimi sportivi e famiglie, portando atleti di fama a Pescara e accompagnando alla ribalta nazionale tanti giovani talenti abruzzesi.
La fine di un’Olimpiade ci sembra il momento migliore per chiudere un capitolo importante della nostra storia. Quando il viaggio è iniziato, avevamo un progetto ambizioso: fare grandi gli sport minori in una realtà provinciale. E non solo: volevamo trasformare degli sport carichi di individualità in un gioco di squadra, trasferendo la nostra passione e i nostri valori ai più piccoli. Eravamo pochi appassionati ma lungo il percorso si sono aggiunti professionisti di livello sempre più alto con i quali abbiamo condiviso sfide, emozioni, successi e insieme a cui, oggi, tagliamo la linea del traguardo come uno dei team più forti d’Italia nel triathlon e nel nuoto. Grazie a tutti voi.
 
A 7 anni di distanza dalla sua nascita, The Hurricane chiude i battenti con la consapevolezza di aver trasformato un sogno difficile in una realtà straordinaria.

RIVIVI CON QUESTO VIDEO TUTTI I NOSTRI SUCCESSI!

👉 The Hurricane: 7 anni di traguardi e successi.